Archivio storico

Cerca nell'archivio

Coreografo

Anno produzione

Trittico Metropolitano

realizzata con il contributo della Città di Biel/Bienne (CH) e del Cantone di Berna (CH)

Dinamismo, frammentarietà, casuali convivenze di elementi contrastanti, costanti stratificazioni nella città che muta...

Musiche: 
Costumi: 
Disegni luci: 
Interpreti: 

ANXIA
Un’affannosa rincorsa tecnologica vista attraverso la proiezione esterna del gesto e del movimento nello spazio. Tre inquietanti personaggi vivono in una dimensione quasi virtuale una conflittualità emozionale espressa mediante una gestualità rotta, sincopata, sinistra. Solo brevi pause surreali arrestano per qualche istante la velocità dei corpi rapiti dal turbine di una continua dinamica spaziotemporale. Il ritmo incalzante, i timbri metallici, la “materialità” della musica originale scritta da Marco Schiavoni esaltano la crudezza e l’affanno delle tre donne che, pur proponendo modelli differenziati sia espressivamente che emotivamente, rimangono nella loro singolarità parti integranti della medesima “catena di montaggio”.

INTERIORS
Un assolo a due, un’indagine sulla sfera spirituale dell’essere umano, espressa metaforicamente attraverso un simbolico viaggio all’interno di un percorso interiore. L’uomo, diviso nell’eterna lotta fra il bene e il male, si trova coinvolto nei tortuosi sentieri dell’esistenza, in un labirinto coreografico denso di ombre e luci. Un confronto dell’individuo con se stesso e con l’esterno, un cammino fatto di sogni e desideri, attraversato da emozioni e turbamenti, dove il rapporto con “l’altro” simboleggia il nostro doppio, l’altro da se, e riunisce in un’unica entità l’aspetto spirituale con quello materiale dell’uomo contemporaneo. La forte ed elaborata gestualità della danza e la scelta di una musica sacra barocca, cantata su testi tratti dal libro di Giobbe, s’incontrano per creare un’atmosfera drammaturgicamente densa di contrastante emotività.

INCONTRI
Nella dimensione realistica e al tempo stesso onirica di un luogo un po’ fuori dal tempo, diversi individui vivono incontri casuali ed emozioni fugaci. In un’atmosfera rarefatta, situazioni di quotidiano ma stilizzato realismo si alternano a momenti di surreale intimità.

Informazioni aggiuntive

  • Anno produzione: 1998
  • Coreografo: Ricky Bonavita
  • Musica: Sébastien de Brossard, Dead can Dance
  • Musiche originali:: Marco Schiavoni per Anxia
  • Disegno luci: Stefano Pirandello
  • Costumi: Antonio Marcasciano, Raffaella Verna
  • Interpreti: Sabrina D’Aguanno, Ricky Bonavita, Cinzia Franchi, Monica Lavezzari, Theodor Rawyler
Altro in questa categoria: « Itinerari di confine Twilight (1996) »
Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando a navigare acconsenti all’uso dei Cookie.
Maggiori Informazioni Ok Declina